Stabat Mater di GB Pergolesi

È il primo degli “abbracci d’amore in musica” caratterizzanti la Stagione Concertistica 2017, che quest’anno l’Associazione Selìfa proporrà perché San Ginesio possa riprendere il cammino che negli anni l’ha condotta a ricevere i prestigiosi appellativi di “Uno dei borghi più belli d’Italia” e “Bandiera arancione”.
Un contributo modesto ma significativo, che Selìfa offrirà per aiutare la “sua” San Ginesio a ritornare ai fasti di sempre, grazie all’encomiabile gesto affettuoso di tanti musicisti amici e da sempre innamorati di San Ginesio, pronti ad offrire gratuitamente le loro esibizioni.
I primi ad “abbracciare in musica” San Ginesio saranno i giovani musicisti dell’Orchestra da Camera Sinfonietta Gigli di Recanati, guidati da Luca Mengoni, legato a Selìfa da antichi vincoli di profonda amicizia, e le allieve della prof.ssa Mariangela Di Giamberardino appartenenti alla Classe di canto del Conservatorio A. Casella di L’Aquila: diretti dal m° Massimiliano Caporale, docente anch’egli presso il Conservatorio aquilano, eseguiranno il suggestivo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi, l’opera imperniata sulla figura del Cristo Crocifisso consolato dalla madre addolorata ed in lacrime.

Domenica 23 aprile – ore 18,15 – Salone dell’Ostello Comunale

Contenuto inserito il 21/04/2017
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità